Faccette dentali opinioni: tra dubbi e credenze popolari

Forse non lo sai, ma il sorriso è l’arma più potente che possiedi.
Starai pensando..
“Detto da te che sei un dentista, è facile!”

Eppure è il primo biglietto da visita di una persona. Ha un potere straordinario.
Pensa solo a quando entri in un locale e vieni accolto con un fantastico sorriso. Ti sentiresti sicuramente meno a tuo agio se ti ritrovassi davanti una persona seria e musona.
O a quando incontri qualcuno per strada che ti saluta con un sorriso radioso durante una giornata storta.
Non è forse proprio quello il raggio di sole in grado di farti cambiare umore?
Mi spingo oltre… quanto è bella ed attraente una donna che ride?

Che tu ci creda o no studi dimostrano che gli uomini trovano le donne attraenti quando sorridono.
Da un’osservazione condotta da Karl Grammar e Irenaus Eibl-Eibesfeldt in Germania è stato dimostrato che la risata della donna è l’indicatore di una relazione sana.
Proprio come in un gioco dove lei ride perché è attratta e lui è attratto perché lei ride.
Per farla breve il sorriso è il primo modo con cui ti presenti al mondo.
Il sorriso comunica anche senza parole… è il tuo primo biglietto da visita appunto.
Per questo motivo sono sempre più le persone alla ricerca di denti perfetti in grado di esprimere al meglio la propria personalità.
Personalmente mi occupo di estetica dentale da diversi anni. Era il 1999 quando ho fatto il mio primo viaggio negli USA.
Mi ero appena laureato e sono partito per questa esperienza fantastica che mi ha rivoluzionato la vita.
È stato proprio durante il mio soggiorno in California che ho capito che l’estetica dentale, ancora poco conosciuta in Italia, aveva un potenziale grandissimo.
Solo di recente è diventata di “tendenza” anche nel nostro Paese.
I trattamenti più richiesti sono senza ombra di dubbio lo sbiancamento, l’apparecchio invisibile e le faccette dentali.
È proprio di queste ultime che ti voglio parlare.
Di recente, incuriosito da alcune domande che mi sono state poste dai miei pazienti, ho fatto una ricerca tra i vari forum in rete.
Posso dire di averne lette di tutti i colori.
Non nascondo che mi sono fatto grasse risate, ma in quel momento ho sentito l’esigenza di fare chiarezza su alcune questioni.
È da 20’anni che sono nel settore e le faccette dentali sono un po’ il mio “cavallo di battaglia”.
Capirai quindi la mia necessità di scrivere questo articolo. Tengo in modo particolare a sfatare quei miti e credenze popolari che girano in rete.
Internet è un coltello a doppia lama: da una parte è accessibile a tutti e quindi utilissimo, ma allo stesso tempo è anche molto pericoloso.
Sono tutti esperti di tutto, ma chi si nasconde dietro a quello schermo?
Ti invito quindi a continuare con la lettura per scoprire le domande più frequenti ed avere il parere di un vero esperto in grado di chiarire anche i tuoi eventuali dubbi.

In particolare modo darò delucidazioni sui punti che seguono.
Faccette dentali: 

  • Quante sedute servono?
  • È necessario limare i denti?
  • Come posso sapere se il risultato finale mi piacerà?
  • Si staccano o si possono rompere?
  • Quanto durano?

Caso di prima e dopo il trattamento con faccette dentali in ceramica

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Faccette dentali: cosa sono e quante sedute sono necessarie.

Prima di parlarti del numero di sedute necessarie voglio spiegarti nello specifico di cosa si tratta.
Le faccette dentali sono sottili lamine in ceramica dello spessore di una lente a contatto che vengono applicate in modo permanete sulla superficie esterna del dente.
Sono particolarmente indicate se i tuoi denti presentano delle imperfezioni tali da compromettere la tua vita relazionale e personale. In particolare se presenti:

  • Diastemi
  • Otturazioni sgradevoli da vedere
  • Denti ingialliti o pigmentati
  • Denti rotti, scheggiati o abrasi
  • Denti corti
  • Denti storti

Ti ritrovi in questi difetti?

Potrebbero crearti un disagio così forte da farti adottare atteggiamenti finalizzati a “nascondere il problema”.
Alcuni esempi possono essere: non sorridere mai, coprirti sempre la bocca, evitare le occasioni di socialità per paura di sentirti giudicato, sentirti in imbarazzo davanti alla gente..
Se anche tu, come centinaia di pazienti che mi hanno confessato i loro disagi, paure e limitazioni hai bisogno di trovare una soluzione che risolva il tuo problema, le faccette dentali sono il trattamento che fa al caso tuo.
Basta pochissimo tempo e con sole due sedute ritroverai il sorriso che hai sempre sognato.
Ho a cuore i miei pazienti. Vedere quel bagliore di felicità nei loro occhi è la mia gratificazione più grande: è quello che mi spinge a dare il massimo nel mio lavoro.

Per questo motivo durante la prima visita ascolterò le tue esigenze e decideremo insieme come realizzare al meglio il tuo desiderio.

Un volta stabilito il risultato che si vuole ottenere fisseremo le due sedute necessarie per il tuo grande cambiamento. Ecco in cosa consistono:

  • Preparazione
  • Cementazione definitiva

La prima fase è funzionale alla preparazione del dente al trattamento, ma questo punto delicato lo approfondirò meglio successivamente.
Durante questa seduta ti verranno prese le impronte di precisione necessarie per la realizzazione delle faccette in ceramica.
Sono infatti un prodotto artigianale creato dalla mano di esperto odontotecnico.
A distanza di due settimane (necessarie per la realizzazione del prodotto) ti verranno fissate definitivamente le faccette in ceramica (i tempi possono aumentare o diminuire anche a seconda del numero di denti trattati).

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Devo limare i denti?

Questa è il punto delicato di cui ti parlavo prima e su cui penso sia necessario dedicare uno spazio a parte.
Innanzitutto devi essere consapevole che le faccette dentali sono un trattamento irreversibile.
Tale irreversibilità è data dalla preparazione del dente, che necessita di una limatura.
È molto importante che tu capisca questo passaggio, perché una volta tolto lo smalto non tornerà mai più come prima.

La risposta alla domanda “Devo limare i denti?” è si, ma qua apro una parentesi: la quantità di dente da limare.
Un conto è apportare una lieve limatura di 1-2 decimi di smalto, un altro è la sua completa rimozione.
Se vado ad eliminare tutto lo smalto la dentina rimarrà esposta.
Il problema principale è che la dentina è ricca di tuboli dentinali sensibili agli sbalzi termici di caldo e freddo.

La conseguenza è un aumento della sensibilità dentale anche dopo l’applicazione delle faccette.
Quelle che io apporto sono leggere modifiche come smussare gli angoli nitidi e togliere i piccoli sottosquadri del dente per agevolare l’inserimento della faccetta.
La maggior parte dei miei pazienti non si rende neanche conto di questo processo, perché opero una preparazione mini-invasiva.
Questo ti permetterà di continuare a mangiare, bere e parlare normalmente, senza percepire nessun fastidio.

Ma ti dirò di più, forse non sai che l’adesione della ceramica allo smalto è nettamente superiore a quella sulla dentina.
Il motivo è che la dentina è soggetta ad invecchiamento precoce rispetto allo smalto e di conseguenza il distacco della faccetta è più frequente.
Una lieve limatura dello smalto comporta due vantaggi:

  • Permanenza dello smalto sottostante
  • Non viene compromessa l’armonia del dente naturale

Per tale ragione, ho brevettato un metodo di limatura micro invasivo che mi permetterà di agevolare l’applicazione delle faccette, senza crearti nessun disagio di sensibilità o distacco.

Caso di prima e dopo il trattamento con faccette dentali in ceramica

Irreversibilità del trattamento: e se poi non mi piaccio?

Come ti ho anticipato precedentemente le faccette dentali sono un trattamento irreversibile.
Ti svelo un segreto.
Sono molti i pazienti che si recano da me desiderosi di un cambiamento, ma frenati dal timore del “per sempre”.
La preoccupazione principale è sempre la stessa:
“E se non dovessero piacermi?”
Se anche tu hai questa paura posso rassicurarti: c’è una soluzione!
Nel primo paragrafo ti ho parlato del numero di sedute necessarie per il trattamento.
Nel corso del primo appuntamento, quando ti verranno prese le impronte, potremmo procedere con la previsualizzazione estetica.
La previsualizzazione è quel passaggio che consiste nell’applicazione di faccette provvisorie.
Nello specifico si tratta di una stampata in materiale plastico che viene attaccata alla superficie vestibolare del dente.
Questo ti darà la possibilità di vedere il risultato finale prima della cementazione definitiva.
Potrai togliere subito la stampata o tenerla in sede per qualche giorno.
È una grande opportunità che ti viene data, perché ti consente di trarne enormi vantaggi:

  • Potrai confrontarti con i tuoi cari e sentire la loro opinione
  • Inizierai a familiarizzare con il nuovo spessore, la nuova lunghezza, sentire il contatto della lingua e delle guance sui denti
  • Potrai apportare delle modifiche a tua scelta

Hai capito bene, se non sarai soddisfatto del tuo nuovo aspetto potremo modificare le faccette fino a quando avrai trovato il sorriso su misura per te!
Per molti dei miei pazienti la previsualizzazione è stata un passaggio fondamentale per la scelta della cementazione definitiva.

“Appena mi sono vista allo specchio ho mandato subito una foto alle mie amiche per avere un loro parere… anche se io in realtà avevo già deciso che quello sarebbe stato per sempre il mio sorriso.”
Samantha

Le faccette dentali si staccano o si possono rompere?

Ho affrontato questo argomento in un articolo che ho scritto recentemente sulle faccette dentali low cost.
Ho parlato di una ricerca statistica che ho effettuato personalmente all’interno del mio studio.
Dai dati ottenuti è emerso che il timore più grande nell’89,8% dei miei pazienti interessati a questo trattamento è quello del distacco delle faccette dentali.
In particolare quando il distacco interessa gli incisivi superiori o inferiori che sono visibili a tutti.
Infatti, se ad esempio ti si scheggia un dente posteriore il problema non è poi tanto grave.
A parte un fastidio sopportabile puoi aspettare il giorno seguente e recarti dal dentista per fartelo sistemare.
A livello estetico è irrilevante proprio perché non si vede. Ben diverso è il distacco di una faccetta sui denti anteriori. In questo caso il disagio è visibile a te e a tutti!
I motivi del distacco delle faccette sono principalmente due:

  • Limatura eccessiva del dente
  • Invecchiamento precoce della dentina

Come ti ho già spiegato, se viene limato troppo lo smalto la faccetta viene cementata sopra alla dentina che è soggetta a invecchiamento precoce.
Di conseguenza il livello di adesione della faccetta alla dentina è inferiore e il distacco è più frequente.
Per questo motivo è di fondamentale importanza rivolgersi ad un professionista, che non limi eccessivamente il dente.

Caso di prima e dopo il trattamento con faccette dentali in ceramica

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Durata delle faccette dentali

Le faccette dentali in ceramica sono il trattamento di estetica dentale di gran lunga più duraturo per due motivi:

  • La ceramica cementata sullo smalto resiste nel tempo
  • Sono cementate nella parte esterna del dente consentendoti di pulirle e gestirle proprio come se fosse un dente naturale

Quando parlo di durata non mi riferisco all’usura della faccetta ma al suo livello di adesione.
L’usura è infatti legata al tipo di materiale. La ceramica è il prodotto migliore in termini di resistenza.
La performance dell’adesione invece dipende dalle infiltrazioni di margini all’interno della faccetta.
Tali margini conferiscono al dente un aspetto poco naturale, rendono la faccetta meno gradevole alla vista e incrementano la frequenza dei distacchi.
Sfortunatamente non è possibile dire con esattezza quanto durerà il trattamento perché si tratta di un manufatto protesico e la loro resistenza nel tempo dipende da una moltitudine di fattori tra loro connessi.
Posso però riportarti i risultati che mi sono stati mostrati dal Dr. Toreskorg, primo laureato alla USC (University of South California) in Protesi Dentale.
Il Dr. Toreskorg è stato uno dei maestri che mi hanno insegnato l’arte delle faccette dentali.
È stato durante i suoi corsi di formazione che mi ha mostrato casi di faccette dentali durati fino a 40 anni!
Questi erano casi straordinari, ma la letteratura scientifica mondiale concorda sull’affermare che il successo clinico non deve essere inferiore ai 10 anni.
Per la mia personale esperienza ho potuto verificare che questo limite è stato di gran lunga superato.
Il segreto della durata del trattamento dipende (oltre che dalla limatura dello smalto) dalla collaborazione del paziente.
In particolare coloro che hanno rispettato richiami e controlli in modo sistematico e preciso conservano alla perfezione il prodotto da più di 15 anni.

Conclusioni

Le faccette dentali sono sottili lamine in ceramica applicate sulla parte vestibolare (esterna) del dente.
Sono in grado di regalare al tuo sorriso un aspetto più armonioso e naturale.
Servono solamente due sedute per il trattamento:

  • Previsualizzazione e preparazione
  • Cementazione definitiva

Grazie alla previsualizzazione potrai vedere il risultato finale del trattamento direttamente stampato sulla tua bocca.
Solo quando sarai pienamente convinto e soddisfatto si procederà con la preparazione del dente e la successiva cementazione definitiva.
Il distacco e la durata della faccetta dipendono dalla limatura dello smalto: l’adesione della faccetta allo smalto è di gran lunga superiore a quella della dentina.
Affidati sempre ad un professionista che metta in atto una preparazione dentale micro invasiva in grado di preservare la salute del tuo dente naturale.
Eviterai così spiacevoli disagi come il distacco delle faccette e l’aumento della sensibilità.

Spero con questo articolo di aver chiarito ogni tuo dubbio.
In caso contrario non esitare a scrivermi a simone@simonevaccari.it, sarò lieto di rispondere a ogni tua domanda.

Info e prenotazioni

Compila il form, oppure chiamaci al numero +39 059 2929631

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    SPECIFICARE IL TIPO DI VISITA *

    MESSAGGIO

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    Simone Vaccari

    Simone Vaccari

    Si diploma in Odontotecnica con il massimo dei voti nel 1994, poi presso l’Università Degli Studi di Modena e Reggio Emilia si Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 1999 con la votazione di 110/110 e lode. Negli anni 2000 e 2001 frequenta diversi corsi di aggiornamento negli Stati Uniti e in particolare Los Angeles, California, dove ha la possibilità di appassionarsi e di apprendere le tecniche più moderne e innovative in tema di Estetica Dentale. Nel 2003 fonda a Modena lo Studio Vaccari dove esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente alla protesi adesiva ed all'estetica dentale. Relatore a numerosi corsi e congressi in Italia e all’estero, è considerato un punto di riferimento internazionale sul tema delle faccette dentali in ceramica.

    Lascia un commento