I 3 criteri specialistici che devi assolutamente sapere prima di scoprire il costo dell’apparecchio linguale che ti faranno risparmiare tempo e denaro

By 22 Aprile 2021Maggio 20th, 2021Senza categoria
SV OrtodonziaInvisibile Articolo Thumb1

“Quanto costa l’apparecchio?”

Questa è la domanda che ricorre frequentemente presso numerosi studi dentistici.

Scambiando due chiacchiere con i colleghi ho sentito anche parlare di telefonate, messaggi, mail, da parte di persone interessate a conoscere il costo della terapia prima ancora di aver fatto una visita.

Non ti nascondo che a sentire queste cose mi mi vengono i brividi.

Forse perché i miei pazienti sono ben informati sul tema e certi quesiti non mi vengono neanche posti.

È una domanda stupida a cui non si deve dare risposta.

Perdonami se sono diretto. Ti chiedo di continuare leggere e alla fine capirai perché. Fidati di me.

È come chiamare un ristorante e chiedere quanto costa una cena.

Mangiare Ostriche e Champagne ha un prezzo diverso da gnocco e tigelle! Il ristoratore ti chiederà di certo che cosa gradisci mangiare per rispondere alla tua domanda.

Contattare un’agenzia di viaggi per sapere quanto costa una vacanza? Lo faresti?

L’ostello nel quartiere più malfamato di Parigi ha un valore vertiginosamente inferiore a quello lussuoso Hotel Ritz in centro!

Ancora una volta ti verrebbe chiesto dove vuoi andare? O quantomeno quale tipo di vacanza gradisci fare e con quale sistemazione.

Non esiste un listino prezzi in una Clinica Odontoiatrica, è una cosa normale.

Ti spiego subito il perché.

Nel mio lavoro non vendo un prodotto come possono essere un paio di scarpe o di occhiali, ma un servizio. Deve perciò essere sempre personalizzato.

Ogni persona è diversa e per questo motivo ogni trattamento va adeguato alle specificità e alle esigenze del singolo paziente.

Per chi come me si trova nel settore da molti anni sembra assurdo trattare l’argomento.

Allo stesso modo capisco che per i meno esperiti questa domanda possa sembrare del tutto lecita.

Ho quindi deciso di scrivere questo articolo per chiarirti ogni dubbio.

Apparecchio linguale invisibile
Apparecchio linguale funziona

Prima di fornirti una risposta ti ribalto la frittata invitandoti a riflettere su quanto sto per svelarti.

Il primo approccio con un paziente inizia nel momento in cui viene fissata la visita di consulto.

Tale visita è obbligatoria in quanto consente al medico di prendere coscienza del problema.

Questo vale per qualsiasi campo della medicina.

Se hai un forte sfogo alla pelle chiami il dermatologo per prendere un appuntamento.

Non credo che tu ti faccia prescrivere una crema per telefono!

Così accade anche in ambito odontoiatrico.

Il paziente chiama esponendo il dubbio di avere i denti storti e fissa una consulenza.

Nei miei vent’anni di carriera mi si sono presentati numerosi pazienti interessati a risolvere un problema, che ho poi dirottato verso un altro trattamento.

In primo luogo infatti ho a cuore la salute di chi decide di affidarsi a me e al mio team.

A cosa serve quindi la consulenza?

  • Verificare che il problema sia reale
  • Accertare che tale problema non sia isolato
  • Valutare una serie di trattamenti specifici per ogni singolo caso

Constatata l’esigenza di un trattamento ortodontico (se necessario) si passa alla diagnosi.

Così come quando hai male ad un ginocchio vai dall’ortopedico.

Sono sicuro che non ti faresti operare da un dottore che ti guarda rimandando seduto sulla sedia dall’altra parte della scrivania!

Scapperesti a gambe levate!!!!

Per prima cosa sono necessari una serie di esami come radiografie, TAC, risonanza…

Solo dopo aver visto gli esiti ti proporrà un intervento, o una fisioterapia oppure un’infiltrazione di acido ialuronico articolare…

Lo stesso vale per l’Ortodonzista.

Andresti da un dentista che ti fornisce un piano di cura ed un preventivo ancor prima di guardarti in bocca?

Anche in questo scaso dovresti scappare a gambe levate!

È necessaria una diagnosi che nel nostro caso si chiama “Studio del Caso Ortodontico”.

Questa è la fase più importante di tutto il processo.

SV OrtodonziaInvisibile 1

È bene che venga da uno Specialista in Ortodonzia e non da un Dentista generico, ovvero un Odontoiatra che dopo aver fatto 6 anni di Odontoiatria all’università ha conseguito altri 3 anni di specialistica in Ortodonzia.

Dedica quindi la sua intera professione in questo specifico campo.

Data l’altissima richiesta nel nostro studio abbiamo l’onore di ospitare ben due Ortodonzisti.

Il Dr. Enrico Albertini, Specialista in Ortodonzia ed Esperto in Ortodonzia Linguale e la Dr.ssa Floriana Pintucci, Specialista in Ortodonzia ed Esperta di allineatori invisibili.

Lo “Studio del Caso” consiste in una raccolta dettagliati di dati ed è un appuntamento dedicato della dura di un’ora in cui ti verranno fatte:

  • Foto del viso e dei profili
  • Foto intra-orali
  • Scansione digitale dei denti
  • Due Radiografie: la Panoramica e la Teleradiografia
SV OrtodonziaInvisibile 2
Hai bisogno di maggiori informazioni?

Grazie alla scansione digitale ti verranno prese le impronte delle arcate superiori ed inferiori.

Lo scanner digitale ci permette di avere dei dati di altissima precisione abbandonando la nauseante pasta in silicone detestata sopratutto dai più piccoli.

Attraverso le foto del viso e dei profili invece si possono studiare le influenze estetiche determinate dallo spostamento dei denti.

La rilevazione dei dati clinici finalizzati alla diagnosi riguarda valori tecnico scientifici di cui non ti parlerò in questo articolo.

Riguardano sezioni specifiche per odontoiatri e rischierei di annoiarti.

Voglio sottolineare l’importanza della raccolta dei dati nella determinazione della diagnosi.

Te lo dico chiaramente: è la parte più importante di tutto il trattamento ortodontico.

Lo “Studio del Caso” è infatti a pagamento ed è naturale che lo sia.

L’Ortodonzista impiega molto tempo per elaborarlo e mette in campo tutta la sua esperienza.

Quando vai a fare una risonanza o una TAC non la paghi? Bene allo stesso modo devi pagare lo “Studio del Caso”.

Ti spiego anche le ragioni del costo dell’evento diagnostico:

Comporta delle spese di strumentazione

Implica un importante lavoro del medico che mettendo in pratica la sua grande conoscenza trova una soluzione per il tuo problema

Comporta un ulteriore impegno da parte dello Specialista

Una volta raccolti i dati infatti, devono essere esaminati nel dettaglio per pianificare il piano ortodontico.

Grazie al progresso tecnologico oggi abbiamo a disposizione strumentazioni digitali di altissimo livello e precisione.

Siamo quindi in grado di fare una pianificazione precisa della tua situazione, valutando lo spostamento dei denti, il grado di maleocclusione e il risultato ottenibile.

Per la pianificazione del piano odontoiatrico e lo studio della situazione saranno necessari 15-20 giorni.

Lo capisci anche tu che dietro ad un’accurata diagnosi c’è un immenso lavoro!

Trascorso questo tempo viene fissato un appuntamento dedicato all’Esposizione del Progetto in cui ti verrà presentata la tua situazione.

Quando si va da un medico solitamente vengono utilizzati termini specifico-scientifici di difficile comprensione.

Il paziente ha un problema ma non capisce neanche di cosa si tratta!

Io ed il mio team comprendiamo che tu non sia un esperto in materia e vogliamo evitare che tu esca dallo studio senza aver chiara la tua condizione.

Quindi per renderti accessibile la diagnosi ti verrà proiettata con un monitor e come se fossi a scuola ti mostreremo:

  • Foto scattate durante lo studio del caso
  • Risultato della Diagnosi
  • Cosa potrai ottenere dal trattamento
  • Cosa succede se deciderai di non farlo
  • Aspettative del trattamento
  • Le possibili apparecchiature ortodontiche

Tutto questo attraverso illustrazioni, schemi, materiale fotografico che saranno per te facili e chiare da capire.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Arrivati a questo punto avrai una visione completa della situazione e solo ora ti verrà mostrato il preventivo.

Sarai quindi libero di scegliere se ottenere un risultato fantastico o se mantenere la tua situazione attuale di cui probabilmente non vai fiero.

Prima di prendere la tua decisione definitiva ti invito a chiudere gli occhi ed ad immaginarti con il sorriso dei tuoi sogni.

Immagina tutte le tue preoccupazioni.

Immagina tutte le risate che hai soffocato per timore di mostrare i tuoi denti.

Immagina ritrovare in tua moglie lo stesso sguardo stupito di quando vi siete conosciuti. Lo stesso che provava nel rivederti durante le vostre prime uscite… Ti guardava come se fossi il più bello del mondo!

O immagina di avere il potere di alleggerire la dura giornata di tuo marito soltanto con un sorriso..

Come potrebbe cambiare la tua vita?

In ogni caso, anche se la tua decisione fosse quella di non agire, avrai nelle tue mani l’intero “Studio del Caso”.

All’inizio avevi dubbi relativi alla tua condizione dentale, ora sei consapevole, informato e con tante certezze.

Se sei arrivato a fino a questo punto della lettura è perché sei davvero interessato all’argomento.

Ti invito a continuare a leggere per diventare un esperto conoscitore.. alla fine ti farò una rivelazione shoccante!

Con il mio team ci occupiamo prevalentemente di estetica dentale.

Cerchiamo sempre di rispondere alle esigenze dei nostri pazienti.

Mettere l’apparecchio risulta una decisione sgradevole per un adolescente.

Le prime uscite con gli amici, le prime simpatie, i primi amori…..i primi baci.

Sopratutto se la scelta verte sui tradizionali apparecchi fissi, con i fili metallici e attacchi in bella vista!

Se indossare un apparecchio è difficile per un giovane, figuriamoci per un adulto.

Parlare con le persone potrebbe diventare un enorme problema.

In particolare per te che sei attento ai dettagli e tieni al tuo aspetto bello e curato.

Andare a fare un aperitivo con gli amici ti creerebbe tensione invece che alleggerirti dallo stress della giornata lavorativa.

Pensa se a quell’aperitivo ci fosse anche la ragazza dei tuoi sogni… ti sentiresti con le mani legate!

Magari quella ragazza te la ruba il tuo migliore amico perché la fa ridere mentre tu sei lì con la bocca chiusa come un pesce lesso per non far vedere che porti l’apparecchio!

Oppure potrebbe capitarti di andare a parlare con la professoressa di tuo figlio il giorno dei colloqui.

Seduta su un banco di scuola con l’insegnate che di apparecchi stampati sulle bocche dei suoi alunni ne vede parecchi!

Che imbarazzo. Ti sentiresti quella liceale sfigata nerd che deridevi da giovane!

Anche fare una riunione in ufficio potrebbe metterti in difficoltà.

Vedere gli occhi di tutti puntati sul tuo sorriso metallico.

Provare la soffocante sensazione di disagio perché temi il giudizio di quelle vipere e pettegole delle tue colleghe.

Se il terrificante sorriso all’ Ugly Betty è diventato il tuo peggior incubo, una soluzione per alleggerirti da questa angosciante preoccupazione esiste.

Sto parlando dell’Ortodonzia dentale invisibile.

SV OrtodonziaInvisibile 3

Per Ortodonzia invisibile si intendono quelle tecniche che permettono di allineare i denti e risolvere le maleocclusioni attraverso apparecchiature altamente estetiche.

Tra queste vi sono l’apparecchio linguale (l’unico realmente invisibile) e gli allineatori trasparenti.

Il grande vantaggio del primo è quello di consentire l’applicazione degli attacchi sulla superficie interna dei denti.

Che magia! Risulta invisibile a chi ti sta davanti.

Questo ti permette di sentirti a tuo agio in ogni situazione.

Inoltre i brackets (le piastrine applicate sul singolo dente) hanno dimensioni più piccole rispetto alle tradizionali apparecchiature.

Necessita però di un primo periodo di adattamento, massimo un mese.

Se posso rassicurarti, molti dei miei pazienti si sono adattati dopo pochi giorni.

Ti parlo per esperienza personale, io stesso ho portato un apparecchio linguale.

Ma ti dirò di più…nel momento in cui stai leggendo questo articolo, anche mio figlio di 14 anni ha un apparecchio linguale tra i denti.

Gli allineatori invisibili sono invece delle mascherine trasparenti da indossare per almeno 20-22 ore al giorno.

Permettono di guidare i denti nella posizione corretta.

Mettiamo sul piatto della bilancia i pro e i contro:

Sono trasparenti, ma da vicino comunque si notano

Non si possono trattare tutti i tipi di maleocclusione

La trasparenza dura poco, poi cominciano ad ingiallire

Puoi toglierli mentre mangi

Qual’è la scelta migliore?

Anche qui non possiamo dare una risposta certa.

Dipende dal paziente, dal caso clinico, dalle aspettative del risultato e dalle abitudini personali.

Spesso consigliamo l’Ortodonzia linguale l’unica in grado di trattare tutti i tipi di maleocclusioni comprese le più gravi e severe.

Stabilire a priori il prezzo di un apparecchio è quindi impossibile proprio perché si tratta di un prodotto complicato e molto sofisticato.

In particolare dipende da due fattori:

  • dal tipo di caso da affrontare
  • dalla tipologia di apparecchio impiegato

Quando si parla di costi non ci riferiamo solo a quello dell’apparecchio in sé, ma all’intero “costo della terapia ortodontica” di cui ti ho parlato in precedenza.

Ora che giochiamo a carte scoperte ti è chiaro perchè non è possibile?

Se ancora non l’hai capito lascia che te lo spieghi con altre parole.

Ogni caso è unico ed ogni paziente è diverso dagli altri.

Sono perfettamente cosciente del fatto che alcuni facciano preventivi telefonici o via Whatsapp senza nemmeno vedere il paziente.

Queste realtà esistono, è inutile negarlo. Lascia però che ti sveli quello che gli altri non dicono.

Se trovi qualcuno in grado di preventivarti i costi prima ancora di averti visitato è probabile che:

  • Non ti faccia una corretta diagnosi
  • Utilizzi protocolli standard (molto strano dato che ogni bocca è diversa dall’altra!)
  • Si avvalga di prodotti scadenti e a basso costo
  • Stia cercando di sfruttare la tua inesperienza

Sono sicuro che dopo aver letto questo articolo non ti interesserà più conoscere il costo…

Quello su cui devi essere assolutamente informato è la diagnosi.

Il prezzo basso fa gola è vero.

Ma tieni presente che spesso al basso costo è associata anche una scarsa qualità o ancor peggio uno scarso valore.

La via economica spesso non garantisce di ottenere risultati di successo.

Lasceresti tuo figlio nelle mani di un dentista che non gli faccia una diagnosi specifica?

La stessa domanda vale per te… ti fideresti?

Spero di averti chiarito ogni dubbio, ma se vuoi approfondire l’argomento ti consiglio di leggere anche

Per ulteriori dubbi non esitare a contattarci per una consulenza personalizzata.

Info e prenotazioni

Compila il form, oppure chiamaci al numero +39 059 2929631

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    SPECIFICARE IL TIPO DI VISITA *

    MESSAGGIO

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    Simone Vaccari

    Simone Vaccari

    Si diploma in Odontotecnica con il massimo dei voti nel 1994, poi presso l’Università Degli Studi di Modena e Reggio Emilia si Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 1999 con la votazione di 110/110 e lode. Negli anni 2000 e 2001 frequenta diversi corsi di aggiornamento negli Stati Uniti e in particolare Los Angeles, California, dove ha la possibilità di appassionarsi e di apprendere le tecniche più moderne e innovative in tema di Estetica Dentale. Nel 2003 fonda a Modena lo Studio Vaccari dove esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente alla protesi adesiva ed all'estetica dentale. Relatore a numerosi corsi e congressi in Italia e all’estero, è considerato un punto di riferimento internazionale sul tema delle faccette dentali in ceramica.

    Lascia un commento