Quali sono i costi dello sbiancamento dentale? Vediamo insieme tutte le soluzioni

Quanto costa lo sbiancamento dentale? Si tratta di una domanda che mi viene posta spesso, e probabilmente anche tu hai domande e dubbi in merito. Ho scritto questo articolo proprio per fornirti informazioni interessanti, chiarire i dubbi più frequenti e aiutarti a capire bene tutti i fattori e le variabili in gioco.

Qual è il rapporto qualità-prezzo dello sbiancamento dentale?

È una domanda lecita: lo sbiancamento dentale è uno dei trattamenti di estetica dentale di maggior impatto, dall’ottimo rapporto qualità-prezzo. Infatti, con un investimento moderato, si può migliorare notevolmente l’impatto estetico del proprio sorriso.

 

Lo sbiancamento dentale, fino a qualche tempo fa, era poco conosciuto: ne parlo in una mia intervista. Quando andai negli Stati Uniti per apprendere questa tecnica, mi resi conto che là era già ben nota e diffusa, mentre da noi in Italia se ne sapeva poco, anche tra gli addetti ai lavori.

 

In una ventina d’anni, tutto è cambiato e lo sbiancamento è molto apprezzato e richiesto. La domanda sul prezzo è perciò molto frequente.

 

In realtà, non è possibile fornire una risposta univoca e assoluta. Ti faccio un esempio. Sarebbe come chiamare un’agenzia di viaggi a caso e chiedere quanto costi una vacanza. Ha senso? Poco: la pensione Miramare di Pinarella di Cervia avrà indubbiamente prezzi più bassi rispetto al resort cinque stelle in Polinesia.

 

Vedi anche tu che i piani di preventivo sono totalmente diversi, e lo stesso succederebbe se contattassimo un’agenzia immobiliare e chiedessimo prezzi a caso di un appartamento: di quale appartamento e con quali caratteristiche?

 

Per quanto riguarda lo sbiancamento, il discorso è più o meno lo stesso: esistono infatti diversi tipi di trattamenti, vediamoli insieme.

Quali soluzioni di sbiancamento esistono?

Ci sono differenti metodiche, che ti illustro subito.

Tecniche fai-da-te proposte soprattutto online

Abbiamo sicuramente una serie di trattamenti “fai-da-te”, proposti generalmente online con apparecchiature di dubbia efficacia. Queste pubblicità sono molto presenti sui social e fanno gola a molte persone, soprattutto per i prezzi molto bassi, dai 25 euro ai 50 euro.

 

Sono trattamenti a volte a base di gel applicati su mascherine standard da applicare sui denti, altre volte vengono utilizzate macchine a forma di ferro di cavallo sulle quali viene allocato il gel, attivato da una luce blu.

 

Peraltro, quest’ultima metodica era pubblicizzata da un personaggio molto famoso del mondo del calcio. Siamo però sicuri che questi strumenti funzionino davvero? Lo vedremo a breve.

Dispositivi disponibili presso le farmacie

Ci sono poi dispositivi che vengono venduti presso le farmacie. Ci sono diversi sistemi di sbiancamento da acquistare personalmente, senza alcuna prescrizione medica. In questo caso, il costo è variabile dai 50 euro ai 100 euro.

 

Anche questo trattamento riscuote grande successo tra la popolazione, perché si tratta di prodotti venduti in ambito parasanitario, e quindi ritenuti particolarmente affidabili. Lo sono davvero? Lo vedremo tra poco.

Sbiancamento professionale alla poltrona

Inoltre, ci sono trattamenti professionali, da un minimo di 50 euro a un massimo di 250 euro a seduta. Sono trattamenti effettuati alla poltrona del dentista. Anche in questo caso vengono utilizzati gel attivati o potenziati da una luce: può essere luce laser, led, alogena o di varia natura.

 

In questo caso, siamo in un ambiente professionale, e si presume perciò che questi sistemi funzionino perfettamente e siano efficaci e affidabili. Siamo proprio sicuri che sia così? Lo vedremo tra poco.

Sbiancamento domiciliare o walking bleach

Si tratta di un trattamento eseguito a casa, ma sempre sotto controllo del dentista. Ho già parlato, in altri articoli, di questo tipo di sbiancamento. Qui i prezzi salgono tra i 400 euro e i 1000 euro, ma il risultato è eccellente, come dimostrano alcune testimonianze raccolte sul sito del mio studio.

Ti dico subito che questo trattamento presenta almeno 5 vantaggi:

  • Vantaggio 1. Durata dilazionata.
  • Vantaggio 2. Supervisione di uno specialista.
  • Vantaggio 3. Prodotti sicuri e affidabili.
  • Vantaggio 4. Quantità moderate di gel sbiancante.
  • Vantaggio 5. Possibilità di riutilizzo delle mascherine.

Quali sono i limiti di ciascun trattamento?

Per quanto riguarda le prime tecniche fai-da-te, si tratta di specchietti per le allodole, poiché inefficaci e dai risultati deludenti: infatti, non si tratta di tecniche professionali. Ad esempio, il gel deve necessariamente essere un presidio medico.

 

Molto probabilmente, per essere venduti online a prezzi così bassi, i prodotti sono scadenti. Mi sento di dirti di diffidare di questo tipo di trattamento, non tanto per gli effetti collaterali, ma proprio perché butteresti via i tuoi soldi senza ottenere risultati.

 

Le tecniche vendute in farmacia sono indubbiamente di buon livello ed efficaci, mi riferisco soprattutto alle white strips, cioè le strisce.

 

Tuttavia, si tratta di un mezzo di applicazione universale, e ciascuno di noi ha una dentatura diversa dalle altre: nessun sorriso è uguale a un altro.

 

Queste strisce sono universali, perciò non tengono conto delle peculiarità dei differenti sorrisi e delle diverse dentature di ognuno di noi: si tratta di una soluzione deficitaria.

 

Tra le tecniche di sbiancamento dentale professionale, i trattamenti cosiddetti one shot alla poltrona non sono così efficaci come sembra. Infatti, tali sedute sbiancanti, che durano da un minimo di 15 minuti a un massimo di un’ora, purtroppo sono poco durature.

 

Infatti, il prodotto usato è molto concentrato e aggressivo. L’effetto bianco e luminoso è dovuto alla forte disidratazione del dente.

 

Tuttavia, una volta che il dente si è reidratato, l’effetto sbiancante svanisce e il dente riacquisisce la cromia originaria, già nell’arco di poche ore o pochi giorni. Tutti i pazienti che si sono rivolti a me hanno rilevato questo problema: è una tecnica fallimentare, anche se va molto di moda.

Hai bisogno di maggiori informazioni?CONTATTACI

Perché preferire le tecniche di sbiancamento domiciliare?

Molte persone sono spesso indecise tra lo sbiancamento dentale alla poltrona o domiciliare. La seconda tecnica è l’unica in grado di garantirti un risultato certo e duraturo nel tempo. Sono centinaia le pubblicazioni presenti in letteratura scientifica che dimostrano l’efficacia di questo metodo, e io personalmente ho provato questa soluzione negli Stati Uniti alla fine degli anni Novanta.

La letteratura scientifica mondiale afferma che il trattamento domiciliare è il migliore in termini di:

  • Risultato. Questa tecnica è studiata e praticata in tutto il mondo, con risultati eccellenti e grande soddisfazione dei pazienti.
  • Durata. Dopo il trattamento iniziale, di circa 25-30 giorni (60 giorni nei casi più severi), si farà uno o due richiami l’anno, che possono durare dai 3 ai 10 giorni e consentono di stabilizzare il colore dei denti, con risultati sempre migliori.
  • Effetti collaterali. Sono rari e gestibili e si tratta di una leggera sensibilità dentale al caldo e al freddo, che sparisce a trattamento concluso.

In totale serenità applico su me stesso, su amici e pazienti questa tecnica, che peraltro ha effetti collaterali pressoché inesistenti. Per approfondire la conoscenza di questa tecnica, ti lascio alla lettura di alcuni articoli sullo sbiancamento dentale pubblicati sul mio blog.

 




Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *




Contattaci per info o prenotazioni


    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    SPECIFICARE IL TIPO DI VISITA *
    MESSAGGIO


    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    call TELEFONO WHATSAPP forward_to_inbox E-MAIL