Dentista modenese mostra il risultato di 20 anni di ricerche
e ti svela i segreti del suo trattamento innovativo che renderà i tuoi denti bianchi in maniera efficace, indolore e soprattutto definitiva.

Ti è già capitato di investire tempo e denaro in trattamenti che non ti hanno portato al risultato desiderato? Stai per scoprire tutti i segreti per ottenere uno sbiancamento dentale efficace ed un sorriso smagliante come hai sempre sognato.

Scommetto che rimarrai sorpreso da quello che sto per svelarti ma prima di spiegarti il Metodo Simone Vaccari, voglio mostrati perché questa volta sarà diverso da tutte le altre soluzioni tentate che finora non hanno funzionato.

Perché tanti pazienti sono convinti che lo sbiancamento dentale non funzioni?

Molte persone, soprattutto quelle che hanno avuto brutte esperienze in passato, si sono  convinte che lo sbiancamento sia solo una moda o un’idea del marketing.
Pensano che sia impossibile raggiungere un risultato reale, rinunciando per sempre alla possibilità di ottenere il loro sorriso da sogno.
Quello che posso dirti invece è che lo sbiancamento funziona e si possono ottenere risultati davvero incredibili, a patto di intervenire nel modo e con gli strumenti corretti.

Quali sono i metodi di sbiancamento più utilizzati oggi e perché non funzionano? 

FAI DA TE

In commercio oggi esistono svariati metodi che promettono di ottenere risultati professionali. Su internet (soprattutto su Amazon e altri portali di ecommerce) è pieno di soluzioni che si dichiarano facili ed efficaci. Ogni giorno siamo bombardati da pubblicità che promettono risultati incredibili. Posso garantirti che l’unica cosa che otterrai è un enorme spreco di tempo e denaro.

SBIANCAMENTO ALLA POLTRONA

I pazienti che capiscono che il fai-da-te non è una soluzione affidabile, scelgono di rivolgersi al proprio dentista di fiducia, oppure a qualche professionista che sponsorizza questo tipo di trattamento tra i suoi servizi. A questo punto si potrebbe pensare di aver risolto il problema. In fondo ci si sta affidando ad un medico. Purtroppo anche questa soluzione non è realmente efficace e definitiva. È stato dimostrato che questo tipo di trattamento dà risultati effimeri ed i denti ritornano come prima nell’arco di un paio di giorni.

TRATTAMENTO DOMICILIARE

La terza opzione a disposizione per chi cerca di ottenere un sorriso splendente con un bel colore bianco e duraturo, è seguire un trattamento professionale da effettuare direttamente a domicilio. Le ultime ricerche hanno finalmente provato che questo è il miglior metodo in assoluto tra quelli visti finora, l’unico realmente efficace. Si è dimostrato come l’applicazione prolungata sia decisamente più efficace di quella in unica seduta. Inoltre comporta un basso rischio di complicanze, poiché si utilizzano prodotti poco aggressivi. Ti invito a continuare la lettura, ti mostrerò le basi scientifiche di questa affermazione.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

I pro & contro dei metodi di sbiancamento più diffusi:

Per quanto riguarda il fai-da-te, anche i più ottimisti dovrebbero capire che un prodotto che  costa 20 € non potrà mai dare nessun risultato reale.
Spesso si tratta di trattamenti non sicuri, con provenienza incerta e quindi sprovvisti di qualsiasi certificazione sanitaria europea.
Questo significa che usando questi prodotti, accetti il rischio di poterti esporre a: infezioni, reazioni allergiche, infiammazioni o altri problemi a denti, gengive e mucose.
Sei davvero sicuro di voler infilare nella tua bocca sostanze potenzialmente pericolose?
Come professionista lo sconsiglio vivamente a chiunque, perché ho già avuto esperienza  con alcuni pazienti che hanno lamentato complicazioni legate all’uso di questi sbiancanti reperiti online a basso costo.
In generale diffidate dalle promesse troppo belle per essere vere.
Lo sbiancamento alla poltrona è quello che molti ritengono la soluzione migliore, perché è  un trattamento che si effettua nella tranquillità dello studio del dentista di fiducia con  l’applicazione di un gel sbiancante.
Questi prodotti solitamente vengono potenziati applicando sorgenti luminose di varia natura  come: luce alogena, luce a led, laser e chi più ne ha, più ne metta.
Purtroppo spesso la “nuovissima” sorgente luminosa innovativa altro non è che una trovata del marketing che non ha nessuna base scientifica a sostegno della sua efficacia.

I problemi principali che ho individuato sono:

1) aggressività dei prodotti utilizzati 

2) scarsa durata dell’effetto “wow” del trattamento 

In media, una seduta in studio dura dai 15 ai 45 minuti a seconda della tecnica proposta.
Il messaggio che viene dato al cliente è una promessa basata sulla velocità, qualcosa tipo:

“rendi splendenti i tuoi denti in soli 15 minuti”.

E’ chiaro che per ottenere un risultato visibile in così poco tempo vengono utilizzati prodotti ad alte concentrazioni (solitamente perossido di carbamide al 35-40%).
Inoltre per potenziare ulteriormente l’efficacia del gel sbiancante sono impiegate sorgenti luminose che non fanno altro che aumentare l’aggressività del trattamento.
Con premesse del genere, gli inconvenienti sono dietro l’angolo.

Il primo di tutti è una marcata ipersensibilità che si crea dopo la seduta. È così grave da rendere complicato anche bere un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente.

Altra cosa importante che non viene detta è che un trattamento eccessivamente aggressivo espone i denti ad un rischio di riassorbimento radicolare.

Sebbene i casi siano rari, quello che forse non sai è che questa complicanza potrebbe addirittura portare alla perdita del dente stesso.

Ora ti chiedo: sei davvero disposto ad affrontare rischi del genere per avere i denti bianchi?

La verità è che un’unica seduta della durata di pochi di minuti non è abbastanza per raggiungere un risultato concreto e duraturo.
L’effetto “wow” che si vede allo specchio una volta terminata la seduta è infatti solo un’illusione ottica dovuta principalmente alla disidratazione dei denti, che assumono un colorito più gessato.
Risultano di fatto più bianchi, ma solo in apparenza.
Inutile cantare vittoria, perché nel giro di 48 ore il corpo umano è in grado di ripristinare la normale idratazione e il dente torna del colore di partenza.
Il bianco che vedi alla fine della seduta è unicamente dovuto alla disidratazione dall’azione del prodotto aggressivo e dalla sorgente luminosa.
Non si realizza quindi un vero sbiancamento, ma solo un effetto temporaneo.

Questi scarsi risultati costituiscono i principali problemi che portano migliaia di persone deluse a convincersi che lo sbiancamento non funzioni. 

Capisco benissimo!

Se non hanno ottenuto i risultati sperati affidandosi ad un dentista, allora è giusto pensare che non ci sia più nulla da fare, vero? 

Sbagliato! 

C’è anche una terza strada: il trattamento domiciliare.
Come dice il nome è un tipo di sbiancamento da fare a casa (come il fai da te), ma professionale.
Viene effettuato sotto la guida di un dentista specializzato in questo specifico argomento.
Purtroppo anche lo sbiancamento domiciliare professionale può avere dei limiti di efficacia  qualora il dentista non applichi un protocollo di trattamento adatto al paziente.

Qual è allora la giusta soluzione per ottenere uno sbiancamento definitivo per il tuo sorriso?

Negli ultimi 20 anni ho avuto modo di approfondire il tema dello sbiancamento a cominciare dalla mia esperienza negli USA nel 1999.
Ho trovato un paese davvero all’avanguardia, pensa che questo tipo di trattamento è diffusissimo in tutte le fasce d’età.
Mi considero davvero fortunato per aver avuto modo di studiare tali tecniche quando in Italia  ancora pochissimi ne parlavano.
Così unendo quello che ho imparato in America con studi di approfondimento successivi, ho elaborato il mio metodo.

Il Metodo Simone Vaccari® è il trattamento definitivo che ti permetterà di ottenere uno sbiancamento efficace, indolore e sicuro, da effettuare comodamente a casa tua e che durerà nel tempo.
Prima di andare avanti però devo fare un piccolo inciso tecnico per farti capire il motivo che rende il mio metodo così efficace.

Cosa conferisce ai denti il loro colorito?

La prima cosa da tenere a mente è che lo smalto dei denti è semi-trasparente.
Nasce come una superficie lucida a specchio e viene intaccata dall’usura, dalla masticazione e dall’esposizione a sostanze acide.
Anche la semplice e quotidiana masticazione (quindi i carichi naturali) con il tempo è in  grado di formare delle micro fessurazioni che trattengono le sostanze contenute nei cibi.
I pigmenti contenuti nel cibo vanno ad infilarsi proprio in queste microscopiche crepe danneggiando il bianco dei nostri denti.
Il secondo fattore che incide sul colore del dente è la pigmentazione della dentina.
Normalmente la dentina è tendente al “giallino” e la gradazione della sua tonalità (tecnicamente “croma”), varia da persona a persona per questioni genetiche, proprio come avviene per il colore degli occhi o dei capelli di una persona.

Visto che lo smalto è trasparente, se la dentina sottostante è più gialla, automaticamente il colore dei denti apparirà diverso perché la base che caratterizza quella specifica persona è diversa. 

È importante che tu capisca bene questi dettagli tecnici perché così potrai comprendere al meglio il meccanismo che fa funzionare il mio metodo di trattamento.

Nello specifico la tecnica che ho già usato con successo su centinaia di pazienti prevede un mix delle soluzioni che ti ho citato finora, per arrivare ad un nuovo trattamento capace di donarti un risultato realmente efficace e praticamente definitivo.

Come funziona il Metodo Simone Vaccari®?

Il primo step è la visita in studio, durante la quale controllo lo stato generale di salute della  bocca.
È fondamentale perché ci sono situazioni cliniche che impediscono o limitano il fatto che tu possa procedere con lo sbiancamento.
Questo è un argomento importante al quale dedicherò uno dei prossimi articoli di approfondimento.
Scommetto che non avevi mai sentito parlare di queste controindicazioni, vero?
Solo dopo essermi accertato che sono presenti le condizioni necessarie posso procedere a prendere il calco per la realizzazione della mascherina personalizzata.

Adesso provo ad indovinare cosa stai pensando: e le impronte? Ho già avuto una pessima esperienza e non voglio rifarlo!

Se ti stavi preoccupando del processo di creazione del calco, ti do una buona notizia: puoi dimenticare il fastidio, il senso di soffocamento e la nausea di cui tanti hanno il terrore.
Nel mio studio utilizzo uno scanner intraorale per la presa digitale delle impronte dentali che permette il rilevamento in modo veloce, indolore e per nulla invasivo.

Zero fastidio per te e la garanzia di un lavoro preciso al millimetro.

La mascherina che andremo a realizzare è quindi personalizzata e non è un oggetto di poco valore, ma anzi gioca un ruolo determinante per la buona riuscita del trattamento domiciliare.
In questi ultimi 20 anni ho fatto studi approfonditi anche sulle caratteristiche della mascherina. Requisiti fondamentali sono:

  • Comfort per la bocca di ogni paziente: deve essere per prima cosa confortevole per il paziente visto che andrà indossata per tutta la notte.
    Sicurezza per la salute: deve essere realizzata con un materiale biocompatibile anallergico e garantito.
  • Ergonomia e precisione: deve avere un serbatoio per contenere il gel e veicolarlo nelle posizioni giuste, senza irritare le gengive.
  • Contenzione del materiale sbiancante: deve evitare la fuoriuscita del prodotto sbiancante tenendolo in sede.
  • Prevenzione effetti collaterali: deve essere in grado di proteggere zone a rischio come colletti scoperti.

In un secondo appuntamento viene fornito il kit, che comprende la mascherina ed il gel  sbiancante da applicare al suo interno (generalmente a base di Perossido di Carbammide o Perossido di Idrogeno).
Queste sostanze a contatto con i denti liberano i radicali liberi dell’ossigeno che hanno la capacità di penetrare nelle microfessurazioni dello smalto, andando a rimuovere gli elementi  che si insidiano e alterano la colorazione del dente.
Il sistema domiciliare non si ferma qui.
Le applicazioni ripetute ciclicamente fanno sì che il prodotto possa penetrare negli strati più profondi dello smalto e raggiungere la dentina sottostante, dove i radicali dell’ossigeno sono in grado di cambiare il colore della dentina stessa, riducendo il croma.

Questo è il motivo che rende i risultati duraturi nel tempo, definitivi nella quasi totalità dei casi casi.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Quali sono le differenze tra il mio metodo e le altre soluzioni?

Sono giunto alla prima differenza dopo aver effettuato numerosi test che mi hanno permesso di constatare come un solo ciclo non fosse sufficiente per stabilizzare i risultati, ma vadano sostenuti con richiami nel tempo.
La seconda grande differenza è stata capire che facendo agire prodotti diversi in momenti specifici, i risultati erano decisamente superiori.
Il trattamento infatti non si limita ad un’applicazione, ma è un vero e proprio percorso che dura circa 1 anno.
A primo impatto può sembrare impegnativo, ma non lo è affatto, perché il mio metodo ha il vantaggio di lavorare in maniera automatica, letteralmente mentre dormi, nella comodità del letto di casa tua.

Ecco nel dettaglio cosa accade: 

FASE 1:

Si effettua un primo ciclo della durata di 30 notti consecutive. In questa fase iniziale dovrai indossare la mascherina con il prodotto per 30 sere consecutive per un tempo di 6-8 ore.

Se vuoi ottenere risultati strabilianti, è estremamente importante essere quanto più diligenti nelle applicazioni ma voglio anche rassicurarti.

Se infatti dovessi saltare il trattamento per una sera perché sei fuori casa e hai dimenticato i prodotti, non accadrà nulla. L’importante è essere costanti il più possibile in questa prima fase.

FASE 2:

Dopo il primo mese il risultato sarà già evidente. Di solito già dopo pochi giorni si iniziano a notare miglioramenti notevoli, ma il vero segreto del successo risiede nelle applicazioni successive.

Infatti il Metodo Simone Vaccari® prevede che dopo le prime 30 applicazioni consecutive, il paziente si sottoponga a brevi cicli di richiamo.

FASE 3:

Dopo 3 mesi farai altri 10 giorni di applicazione, stessa modalità ma con un prodotto diverso.

Seguiranno 3 mesi di stop e poi un secondo richiamo di altri 10 giorni con un prodotto ancora differente, specifico per quella fase del trattamento.

FASE 4:

Al termine di questi ultimi 3 mesi faremo un controllo e grazie alle fotografie andremo a misurare i risultati ottenuti.

Solo in questo momento decideremo insieme se siamo già soddisfatti o vogliamo fare un terzo ed ultimo richiamo.

Per esperienza ti dico che questo ciclo finale è opzionale e solo pochi pazienti ne hanno realmente bisogno.

Ma questo Metodo Simone Vaccari® funziona davvero?

Non voglio sembrare esagerato ma i dati dicono che l’efficacia del mio metodo è prossima al 100%.

Siccome siamo nel campo della medicina è meglio mantenere un piccolo margine di sicurezza e allora diciamo al 99% per essere scaramantici!

In realtà non voglio che pensi di dover affidare la salute dei tuoi denti alla fortuna o al caso, perché la letteratura scientifica ha già ampiamente dimostrato che la tecnica domiciliare come quella che propongo ai miei pazienti è quella che garantisce i migliori risultati in assoluto.

Spinto da esiti sempre più confortanti mi sono convinto a perfezionare il metodo nel corso degli ultimi 20 anni.

Sono così’ giunto al trattamento definitivo solo dopo aver effettuato innumerevoli test, anche su me stesso.

Sono un professionista meticoloso e non proporrei mai ad un paziente qualcosa di cui non sono sicuro al 100%.

Anzi, sono diventato il primo testimonial di me stesso, nel senso che ho provato su di me ogni tipo di trattamento prima di arrivare a creare il Metodo definitivo di cui ti sto parlando.

Il mio sorriso ne è la prova ma se non bastasse, ci sono centinaia di pazienti soddisfatti, tra  cui tanti personaggi dello spettacolo e dello sport, che finalmente hanno ottenuto quel  sorriso smagliante che tanto desideravano.

Questo ad esempio è quello che dice Elisa della sua esperienza con il mio metodo:

I vantaggi del Metodo Simone Vaccari®.

Il vantaggio principale della mia tecnica di sbiancamento è che FUNZIONA, ma non è tutto.

Ci sono una serie di vantaggi aggiuntivi che lo rendono imparagonabile a qualsiasi alternativa sul mercato:

  • Facile da utilizzare: non devi fare altro che indossare la mascherina con il gel e lo sbiancamento avviene da solo.
  • Comodo, senza spreco di tempo: lo sbiancamento va effettuato di notte, mentre dormi, ottimizzando al massimo il tempo di trattamento.
  • Trattamento sicuro, senza effetti collaterali: i vari gel che utilizzeremo sono a bassa concentrazione, studiati per agire senza problemi per 7-8 ore di fila. Il vantaggio di questi prodotti è che non sono aggressivi e quindi non sentirai quella fastidiosa (e dolorosa) sensazione di ipersensibilità tipica degli sbiancamenti alla poltrona.
  • Risultato garantito: il Metodo Simone Vaccari® è garantito dalla formula soddisfatti o rimborsati.

SE ALLA FINE DEL PERCORSO NON SARAI SODDISFATTO, SARÒ LIETO DI RENDERTI I SOLDI CHE HAI SPESO.

Hai letto bene. So che sembra troppo bello per essere vero.

Sono così sicuro dei risultati che posso farti raggiungere da offrirti una vera garanzia che di fatto rende il tuo investimento a rischio zero.

Cosa devi fare per trasformare adesso il tuo sorriso e provare il Metodo Simone Vaccari?

Davanti a te adesso hai fondamentalmente 2 opzioni:

  1. Puoi ignorare questa opportunità e rinunciare alla possibilità di risolvere una volta per tutte il problema dello sbiancamento dei tuoi denti
  2. Puoi testare il mio metodo innovativo con la serenità di affidarti ad un esperto disposto addirittura ad offrirti una garanzia sul risultato finale.

Se hai deciso di fidarti di me, non devi fare altro che metterti in contatto con il mio studio adesso per prenotare una visita in cui approfondiremo la tua situazione specifica.

Chiama subito il numero 059 2929631 oppure compila il form di richiesta qui sotto per ricevere una risposta a qualsiasi dubbio tu possa avere in mente adesso.

Ci troviamo all’interno del “Centro Commerciale Wiligelmo” in Via A. Allegri n.207 a Modena.

Info e prenotazioni

Compila il form, oppure chiamaci al numero +39 059 2929631

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    SPECIFICARE IL TIPO DI VISITA *

    MESSAGGIO

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    Simone Vaccari

    Simone Vaccari

    Si diploma in Odontotecnica con il massimo dei voti nel 1994, poi presso l’Università Degli Studi di Modena e Reggio Emilia si Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 1999 con la votazione di 110/110 e lode. Negli anni 2000 e 2001 frequenta diversi corsi di aggiornamento negli Stati Uniti e in particolare Los Angeles, California, dove ha la possibilità di appassionarsi e di apprendere le tecniche più moderne e innovative in tema di Estetica Dentale. Nel 2003 fonda a Modena lo Studio Vaccari dove esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente alla protesi adesiva ed all'estetica dentale. Relatore a numerosi corsi e congressi in Italia e all’estero, è considerato un punto di riferimento internazionale sul tema delle faccette dentali in ceramica.

    Lascia un commento