Parodontologia, dentista a Modena: eccellenze e professionisti parodontologi

By 11 Giugno 2022Giugno 12th, 2022Approfondimenti, Approfondimento Parodontite

Forse ti sarà capitato di sentir parlare di “parodontologia”, ma magari non hai idea di cosa si tratti. È una malattia dentale piuttosto diffusa tra la popolazione, ma spesso trascurata o non adeguatamente riconosciuta a causa delle poche e fumose informazioni disponibili.

Nel nostro Paese ci sono ancora pochi dentisti specializzati in Parodontologia e anche il percorso di studi non è ben delineato. Buone notizie: stai per scoprire di più su questa patologia e conoscerai il miglior studio dentistico a Modena al quale rivolgerti in caso di problemi parodontali. Buona lettura!

Che cosa è la parodontite?

Si tratta di una malattia infiammatoria cronica su base batterica polimicrobica. È anche conosciuta come “piorrea” o “parodontopatia” e coinvolge il parodonto, ossia l’insieme dei tessuti e delle strutture che sostengono gli elementi dentali: osso, gengive e legamenti parodontali.

Se i batteri sono i principali responsabili dell’insorgenza di questa malattia, alcuni fattori predisponenti o aggravanti possono peggiorare la prognosi o favorire l’insorgenza del disturbo: fumo di sigaretta, diabete, cattiva igiene orale, predisposizione genetica.

La parodontite è una malattia subdola, che non dà segni, se non in fase avanzata. Inizia con sintomi e segni modesti, facilmente trascurati dai pazienti, come il sanguinamento gengivale. Il paziente è poco sensibilizzato a recarsi tempestivamente dal dentista per sottoporsi a una diagnosi differenziale.

Infatti, sebbene la parodontite sia una malattia assai diffusa tra la popolazione, c’è una totale assenza di conoscenza e consapevolezza in merito. La scienza stessa non contribuisce a fornire linee guida esaustive, lasciando la persona in balia di se stessa e degli eventi.

Parodontite: un po’ di percentuali

La parodontite è stata classificata dall’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) come la sesta malattia più diffusa al mondo. Infatti, si stima che nel mondo circa 800.000 persone ne siano affette. Solo in Italia sono circa 20.000 le persone interessate da parodontite.

Un italiano su due dopo i 40 anni mostra segni di sofferenza parodontale. Una ricerca americana ha confermato questo dato, affermando come un americano su due, dopo i 38 anni di età, mostri evidenti segni di parodontite.

Sopra i 65 anni, diventano due italiani su tre ad avere questo problema, e di queste persone il 15% soffre in forma severa di parodontite. Numeri incredibili! Eppure, attorno a questa malattia, c’è una vera e propria disorganizzazione, sia in termini di scientificità e linee guida, sia di informazione e sensibilizzazione ai semplici cittadini.

Se stenti a credere che poche persone non conoscano la parodontite, è sufficiente fare un semplice sondaggio tra le persone che conosci per osservare che quasi nessuno ha idea del problema. A tal proposito, stai per conoscere meglio questo argomento e le informazioni essenziali per sapere cosa fare in caso di parodontite.

Hai bisogno di maggiori informazioni?

Il ruolo del parodontologo, una figura professionale ancora rara in Italia

Davanti a una molteplicità di persone che soffrono di parodontite, potresti pensare che molti medici se ne occupino. Invece non è così. Infatti, il parodontologo, cioè l’esperto in malattie parodontali, è una figura molto rara da rintracciare.

Sul territorio italiano non esistono scuole di specialità e di formazione mirate, diversamente da quanto accade negli Stati Uniti.

Dunque, l’odontoiatra che scelga di intraprendere questo percorso nel nostro Paese dovrà seguire una serie di corsi privati e professionalizzanti, dedicando tempo ed energie al giusto iter specialistico per potersi formare adeguatamente sull’argomento.

Al momento, in Italia esiste una comunità scientifica molto autorevole, la Società Scientifica di Parodontologia, sul cui sito è possibile trovare informazioni utili e linee guida attendibili, e dove esperti del settore aiutano gli odontoiatri stessi a orientare meglio i pazienti.

Il paziente parodontale e il più comune approccio alla malattia 

Spesso, i pazienti parodontali sono affidati alle attenzioni di igieniste e igienisti dentali, che tuttavia non possiedono le competenze tecniche necessarie per poter trattare adeguatamente i casi difficili e severi di parodontite.

Solitamente, queste figure professionali possono cercare di allungare i tempi della malattia o risolvere le situazioni più semplici, come per esempio i gradi più modesti di gengivite. Tuttavia, poco possono fare nei casi di malattia conclamata e in fase avanzata.

Per inquadrare meglio il problema della scarsità di parodontologi, l’esempio che faccio spesso è quello del medico di base. Se abbiamo una semplice influenza o un banale raffreddore, sarà facile chiedere consiglio al medico di base. Tuttavia, nel caso in cui siano coinvolte più severamente le vie respiratorie, ecco che allora sarà indispensabile chiedere aiuto a uno specialista.

Allo stesso modo, è necessaria la figura settoriale del parodontologo perché tutte le problematiche inerenti alla patologia parodontale siano individuate per tempo e trattate prima che la patologia si aggravi.

Parodontologia a Modena: le eccellenze

La presenza di parodontologi affidabili è numericamente scarsa anche in una città poliedrica e ricca di servizi come Modena: se ne contano davvero pochi, così come pochi se ne annoverano anche su tutto il territorio nazionale.

Per queste ragioni, già da tempo, presso il nostro studio di Modena è stato introdotto rapidamente nel team uno specialista parodontologo, in modo da occuparsi adeguatamente di questi pazienti specifici e con lo scopo di offrire un servizio di eccellenza, cercando di proporre soluzioni a tutte le casistiche rappresentative di questa antipatica malattia.

Trovare un medico esperto nel campo non è stato facile, per via della scarsità di professionisti di cui si parlava poco fa. Per questa ragione, dopo un’approfondita ricerca, il Dottor Francesco Bernardelli si è rivelato il professionista d’elezione, oggi diventato una figura indispensabile del team di studio, nonché parodontologo esperto.

Infatti, sin dai primi anni dopo l’università, ha cominciato a dedicare la propria formazione alle malattie parodontali e da oltre 20 anni si occupa in modo selettivo di parodontologia.

Sebbene non sia di Modena, la sua disponibilità presso lo Studio è preponderante, con la possibilità di prendersi cura di tutti i pazienti che necessitano di una diagnosi precoce o dei molti pazienti con situazioni di patologia avanzata e trascurata.

L’importanza di affidarsi a un vero specialista parodontologo

Sin dai primi anni della propria carriera, il Dott. Bernardelli si è interessato alla parodontologia e ha svolto numerosi corsi, sia in Italia, sia all’estero, formandosi in modo specialistico sulla malattia parodontale.

Per oltre 20 anni ha lavorato in uno studio nel quale ci si occupava diffusamente di parodontologia, e ciò ha reso possibile trattare centinaia di pazienti, maturando così una solida esperienza riconosciuta nel settore.

Inoltre, il Dottore è membro attivo della Società Italiana di Parodontologia la quale, come abbiamo accennato, raccoglie i professionisti più esperti. Per diventarne socio attivo, è necessario superare un esame che attesti e dimostri le competenze, le conoscenze e le qualità del candidato.

Il Dott. Bernardelli è membro cardine del team dello studio Vaccari. Alla sua competenza ed esperienza si affidano le persone che richiedono trattamenti e terapie parodontali. Il suo contributo è molto importante per la diagnosi precoce, soprattutto per quanto riguarda i pazienti sotto i 40 anni di età.

Infatti, tramite un esame rapido e indolore, è possibile ottenere una diagnosi differenziale e scoprire se siano presenti segni di parodontite o se vi siano invece condizioni di salute. Questo protocollo consente di trattare correttamente situazioni in fase iniziale e ottenere risultati soddisfacenti da parte del paziente.

Pazienti parodontali giovani e adulti: diagnosi precoce e tecniche moderne

È bene ricordare come la diagnosi precoce sia essenziale per affrontare una malattia in fase iniziale, quando ancora i segni irreversibili devono manifestarsi, e quindi poter curare con successo pazienti in giovane età, evitando situazioni complicate in età adulta.

L’esperienza del Dott. Bernardelli gli permette di occuparsi anche di pazienti adulti, con una parodontite trascurata da anni e segni irreversibili della malattia. Trattati con le tecniche moderne, i pazienti con una parodontite avanzata riescono a salvare i propri denti, mantenendoli in sede nella cavità orale per diversi anni.

Protocolli operativi e tecnologia d’avanguardia, personale specializzato e competente

Cosa è cambiato con l’introduzione di un parodontologo presso il nostro studio? Sicuramente sono cambiati tutti i protocolli operativi, gli strumenti, le attrezzature e la tecnologia con cui oggi ci si approccia a questa malattia.

Anche il personale ha subito alcuni cambiamenti. Infatti, sono state introdotte figure professionali nell’ambito dell’igiene dentale, adeguatamente formate, e figure professionali di segretariato altrettanto preparate, per fissare i controlli periodici adeguati, scadenzati e sequenzializzati nel tempo, garantendo al paziente un monitoraggio completo.

La necessità di individuare uno specialista parodontologo ha portato grandi soddisfazioni e nuove sfide allo studio: a Modena lo studio Vaccari è il primo ad aver inserito la figura del parodontologo nel proprio team, e quindi l’unico studio a poter offrire trattamenti parodontali mirati in una città virtuosa e dinamica.

Info e prenotazioni

Compila il form, oppure chiamaci al numero +39 059 2929631

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    SPECIFICARE IL TIPO DI VISITA *

    MESSAGGIO

    I campi contrassegnati da asterisco (*) sono obbligatori.

    Simone Vaccari

    Simone Vaccari

    Si diploma in Odontotecnica con il massimo dei voti nel 1994, poi presso l’Università Degli Studi di Modena e Reggio Emilia si Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 1999 con la votazione di 110/110 e lode. Negli anni 2000 e 2001 frequenta diversi corsi di aggiornamento negli Stati Uniti e in particolare Los Angeles, California, dove ha la possibilità di appassionarsi e di apprendere le tecniche più moderne e innovative in tema di Estetica Dentale. Nel 2003 fonda a Modena lo Studio Vaccari dove esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente alla protesi adesiva ed all'estetica dentale. Relatore a numerosi corsi e congressi in Italia e all’estero, è considerato un punto di riferimento internazionale sul tema delle faccette dentali in ceramica.

    Lascia un commento