fbpx

CORONAVIRUS E DENTISTI: A CHE PUNTO SIAMO OGGI?

Coronavirus e dentisti

Coronavirus e odontoiatria: oggi e domani

 

Una delle parole di cui si è più discusso nel mondo reale e virtuale in questi ultimi mesi è senza ombra di dubbio: “Coronavirus”.

Il virus Sars Cov-2 in grado di generare il Covid-19 ha stravolto la vita privata e professionale a livello mondiale.

Cerchiamo in questo breve articolo di rispondere alle domande più comuni:

  • 3 mesi di pandemia: a che punto siamo oggi?
  • Quali sono oggi i “numeri” in tema di contagi e decessi da coronavirus?
  • Covid-19 e scienza: cosa hanno capito i medici di questo virus e di questa malattia?
  • Quali sono i punti cardine su cui impostare il nostro nuovo futuro?
  • Come è cambiato lo studio dentistico dopo il Covid-19?
  • Il paziente può recarsi con tranquillità presso il proprio dentista?
covid 19 e odontoiatria

Cos’è il Covid 19?

Il mondo è stato recentemente sconvolto da un nuovo virus chiamato SARS-Cov2 in grado di causare una malattia respiratoria denominata COVID 19.

L’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) ha dichiarato ufficialmente lo stato di pandemia l’11 Marzo 2020 che esprime la diffusione della malattia infettiva in tutte le parti del mondo.

Tutto il mondo ha quindi vissuto il cosidetto “lockdown”, che è il frutto delle misure messe in atto dagli stati per il contenimento della diffusione di questa subdola infezione.

Ma com’è la situazione oggi in Italia e nel dettaglio per noi dentisti? Cerchiamo di dare risposta alle domande più urgenti.

Conoravirus e i 3 mesi di pandemia: a che punto siamo oggi?

A livello nazionale il mese appena trascorso ha visto una progressiva riduzione delle misure restrittive fino alla fine completa del lockdown con la ripresa degli spostamenti sul territorio nazionale da una regione all’altra.

Permangono le norme comportamentali descritte ed aggiornate nei vari DPCM in accordo coi documenti prodotti dal Ministero della salute in collaborazione con ISS (istituto superiore di Sanità). Queste regole sono misure igienico sanitarie volte a ridurre il contagio.

Quali sono oggi i “numeri” in tema di contagi e decessi da coronavirus?

A livello statistico la curva epidemica nazionale ha fatto registrare dati incoraggianti su i tre aspetti principali:

  • numero di nuovi contagi;
  • numero dei decessi;
  • e pazienti guariti.

Si è assistito inoltre ad una progressiva diminuzione dei pazienti ricoverati nei reparti di terapia intensiva.

Covid-19 e scienza: cosa hanno capito i medici di questa malattia?

In questi ultimi mesi si è assistito e si assiste tuttora ad una continua evoluzione sulle conoscenze relative al Coronavirus e alla malattia da esso generata.

Le ricerche scientifiche si sono articolate principalmente:

  1. sulla conoscenza delle caratteristiche del virus e sulle modalità di trasmissione;
  2. sui test diagnostici (test molecolare e sierologico);
  3. sulle terapie mediche e l’evoluzione clinica della malattia;
  4. sul vaccino.

 

L’evoluzione continua sullo stato di avanzamento degli studi scientifici (che generalmente necessitano di un certo tempo) pone seri dubbi su conclusioni definitive nei vari ambiti di ricerca.

Quali sono i punti cardine su cui impostare il nostro futuro?

Appare inevitabile che in assenza di dati definitivi a livello di conoscenza sulla malattia, di terapia mediche di validata efficacia o mezzi di prevenzione (come il vaccino) di sicura affidabilità, il nostro futuro sia incentrato sull’assunzione di adeguate norme comportamentali.

Questo riguarda la vita privata, pubblica e lavorativa di tutti i cittadini sia per il presente che per il prossimo futuro.

CONTATTACI

Come è cambiato lo studio dentistico dopo il Covid-19?

Lo studio dentistico seguendo le norme stabilite e pubblicate dal Ministero della salute (in via definitiva il 30 Maggio) ha determinato una serie di protocolli comportamentali volti a garantire il lavoro in massima sicurezza.

Le principali sono:

  • il triage telefonico;
  • le modalità di accoglienza del paziente all’ingresso (con varie procedure);
  • la modifica dell’accesso nello studio (evitando gli accompagnatori tranne in casi strettamente necessari);
  • la modifica delle sale di attesa (volte al rigoroso mantenimento del distanziamento sociale con l’assenza di riviste o giornali che possano favorire contatti);
  • l’utilizzo dei DPI (Dispositivi di Protezione Individuale) sia per tutto il personale nei vari ambiti che per il paziente;
  • le metodiche di disinfezione e riordino;
  • le modalità di dimissione;
  • l’assunzione di adeguate pratiche amministrative ed organizzative:

 

Il paziente può recarsi con tranquillità presso il proprio dentista?

Il paziente viene accompagnato durante il suo percorso nello studio dentistico e, attraverso il rispetto dei rigorosi protocolli operativi, può accedere e sottoporsi alle cure in sicurezza.

L’ambiente odontoiatrico, che da sempre utilizza rigorose procedure in termini di protezione e sterilizzazione, ha aggiornato i protocolli garantendo il ripristino completo di tutte le procedure nei vari ambiti specialistici.

 

Conclusioni

Spero in questo breve articolo di aver risposto ad ogni dubbio, altrimenti non esitare a scrivermi a simone@simonevaccari.it, sarò lieto di rispondere alle tue domande.

CONTATTI E PRENOTAZIONI

[]
1 Step 1
PrivacyHo letto le informazioni sulla privacy

*Campi obbligatori

keyboard_arrow_leftPrevious
Nextkeyboard_arrow_right
FormCraft - WordPress form builder
Simone Vaccari
Simone Vaccari
simone@simonevaccari.it

Si diploma in Odontotecnica con il massimo dei voti nel 1994, poi presso l’Università Degli Studi di Modena e Reggio Emilia si Laurea in Odontoiatria e Protesi Dentaria nel 1999 con la votazione di 110/110 e lode. Negli anni 2000 e 2001 frequenta diversi corsi di aggiornamento negli Stati Uniti e in particolare Los Angeles, California, dove ha la possibilità di appassionarsi e di apprendere le tecniche più moderne e innovative in tema di Estetica Dentale. Nel 2003 fonda a Modena lo Studio Vaccari dove esercita la libera professione dedicandosi prevalentemente alla protesi adesiva ed all'estetica dentale. Relatore a numerosi corsi e congressi in Italia e all’estero, è considerato un punto di riferimento internazionale sul tema delle faccette dentali in ceramica.



WhatsApp chat